Accedi
(0)

L'intenzione, può Influenzare il Passato?

Innumerevoli esperimenti stanno sconvolgente il nostro modo di vedere il funzionamento della realtà. Per tanto tempo si è stati convinti, e ancora vige sovrana in molte persone, l’idea che è già tutto scritto, che noi non possiamo far niente se non subire il destino o la realtà che altri stanno costruendo, di cui noi siamo solo vittime. Ma la saggezza antica risuona da secoli nell’aria, oggi ancor più amplificata da studi scientifici, e ci ricorda del nostro potere. Noi non siamo spettatori di questa realtà ma siamo gli attori di quel meraviglioso film che è la nostra vita. Si è vero che se realizziamo questa verità non ce la possiamo più prendere con qualcun altro per gli insuccessi della nostra vita, però essendo noi gli attori, i registi, i creatori possiamo scegliere una nuova realtà. Noi con le nostre intenzioni possiamo influenzare la nostra vita di oggi e ancor più forte la scoperta che possiamo anche influenzare anche quella di IERI. Il tempo una linea da percorrere non solo in avanti 

Con amore Liila

L'intenzione può influenzare il passato?

Nel 2001 un professore di medicina interna Leonard Leibovici condusse un particolare studio su un gruppo di 4000 persone ricoverate in un ospedale presso il Rabin Medical Center che avevano contratto un'infezione durante il loro ricovero in ospedale.

Per tale esperimento suddivise i pazienti in due gruppi, utilizzando per tale selezione un generatore di numeri casuali.

Nessuno era a conoscenza di questo esperimento

Venne chiesto ad una persona a cui erano stati comunicati i nomi delle persone, di recitare una breve preghiera per aiutare le persone del gruppo a star meglio.

Al momento di analizzare i risultati di tale esperimento Leibovici riscontrò che il gruppo delle persone che avevano ricevuto le preghiere avevo avuto meno decessi e che avevano risposto meglio alle cure mediche ed erano guariti prima

Ciò che c'è di straordinario ha questo esperimento è che la preghiera è stata fatta nel 2000 su pazienti che erano stati in ospedale tra il 1990 è il 1996

Un altro studio interessante atto di mostrare il potere delle intenzioni è stato condotto tra il 1979 e il 2007, al Princenton Engineering Anomalies Researches (PEAR), Robert Jahn, preside della facoltà di ingegneria di Princeton e la fisica Brenda Dunne. Questo esperimento si proponeva di dimostrare come il potere delle intenzioni può influenzare il risultato di macchinari.

A tale scopo vennero utilizzati dei macchinari che generavano solo dei numeri 1 e 0 i REG Random Event Generator

Af un gruppo di persone venne chiesto di desiderare che uscissero più un numero rispetto all'altro più volte 1 o più volte 0 in modo da influenzare il risultato della macchina. Vennero fatti in alcuni casi prima della registrazione ed altri dopo la registrazione

Con la retrointenzione. gli esperimenti spostati nel tempo ottennero risultati superiori agli altri.

L’effetto di retrocausalità fu ben spiegato dal fisico olandese Dick Bierman, dal suo collega Joop Houtkooper dell'Università di Amsterdam e dal fisico Helmut Schmidt.

Schmidt effettuò un esperimento collegando il Reg ad un congegno acustico in grado di generare dei Click udibili per mezzo delle cuffie dall'orecchio destro o dal sinistro. Effettuò la registrazione senza che nessuno lo disse, lui stesso compreso.

Furono realizzate diverse copie ed una di queste venne messa sotto chiave e le altre date a degli studenti di medicina a cui fu chiesto di influenzare il risultato del nastro affinché fossero udibili nell’orecchio sinistro un maggior numero di Click

In seguito vennero ascoltati tutti i nastri e quelli dati agli studenti risultarano avere il 55% di Click in più nell'orecchio sinistro

Schmidt spiego questo risultato dicendo che partecipanti all'esperimento con la loro intenzione avevano modificato il nastro non dopo che era stato registrato ma andando “a ritroso nel tempo” lo avevano modificato nell'istante stesso in cui era stato registrato e come disse Schmidt: “Essi non cambiarono il passato da com'era prima, ma lo influenzarono mentre si stava dispiegando come presente cosicché esso diventò ciò che era".



Testo tratto da:
https://riccamente.blogspot.com/2011/09/si-puo-influenzare-il-passato.html
+ Conoscenza